Passa ai contenuti principali

Post

Dimmelo

Come hai fatto?
Come sei riuscito a non farti segnare dai giorni,
dai dolori, dai lutti
dalle delusioni
...dimmelo, come hai fatto
a salvarti da questa mola
di macina che è la vita, che
polverizza tutto, l'amore,
la fiducia negli altri, la fede
in Dio...l'amore, l'amore...l'amore

tienimi un po'
stretta, ti prego...come
quando eravamo ragazzi e faceva
freddo, ma noi non
lo sentivamo...quando
credevo che non sarei
mai diventata come
quei vecchi che
vedevo per strada...
fammi credere
che uno di noi
ce l'ha fatta...
dimmi che almeno
uno ce l'ha
fatta.

Makkox

Avevo quindici anni ed ero ancora nel bozzolo della mia adolescenza.
Avevo vent'anni e non mi preoccupavo del futuro.
Avevo trent'anni e credevo di riuscire
Ho quarant'anni e mi vedo invecchiare.

dimmelo, come hai fatto
a salvarti da questa mola 
di macina che è la vita, che
polverizza tutto, l'amore,
la fiducia negli altri, la fede
in Dio...l'amore, l'amore...l'amore




Blob

Bravo Ghezzi, mi piaci! Semplificare tutto e ridurre tutto a proclami e invettive annulla ogni tipo di discussione. Una politica fatta per sentito dire o perché si è letto qualcosa superficialmente è come galleggiare sopra alla realtà (gli stronzi in genere lo fanno). I collettivi, le assemblee, la partecipazione, la politica, le scelte sono di un mondo differente. L'intervista non si limita alla quotidianità dei nuovi governanti. Ghezzi risponde a delle domande sulla società partendo dal PROPRIO PUNTO DI VISTA (che è pur sempre un falso positivo). #blob #politica #scelte

Link all'articolo

Tornare a baita

Non so se sia come tornare a baita però l'ago della bilancia è spostato verso l'amore per questa città e forse me ne starò qua ancora per un po'.

eppure

Eppure nel casino degli ultimi due giorni tutto è andato bene. Vari fatti e situazioni imprevedibili hanno determinato un cambio di colori a tutta la giornata di ieri.
A volte mi stupisco di come tutto può cambiare in un momento. Sono stato coraggioso ad andare fino in fondo ma ho avuto una fortuna impensabile.
Chissà che non sia così anche per la vita.


fatica

Riuscire a fare un passo in avanti, di qualità è un obiettivo che ho. Ma che fatica...domani andrò a Firenze. Ho un gruppo di 8 persone da accompagnare. Tutto bene no? E invece no, tutto è faticoso perché creai un prezzo basso a posta per loro e solo successivamente modificai l'esperienza aggiungendo il bar. Detto questo che già mi vede in debito oggi provo a sentire la Certosa e chiedo se domani sono aperti, e invece no! Oggi e domani sono chiusi! Dovrò andare a visitare la Chiesa di Santa Maria Novella che costa di più e di cui non so niente. Ai turisti dirò che è una miglioria dovuta al campo di percorso. Cercherò di fare finta di niente perché è già parecchio difficile gestire il gruppo di domani...ci mancava l'ennesima modifica.
Sono stanco, psicologicamente e fisicamente. Sono senza soldi e a tratti senza speranza perché tutto è cambiato da aprile ad oggi. Da un possibile lavoro fiorente ad una spesa. La notte scorsa ho avuto un attacco di gastrite, credo che sia dovuta …

Nuove illusioni

Nemmeno il titolo è una novità, però è quello che sento e che mi fa sperare. Forse è solo nella mia testa. Ho trovato un nuovo percorso da proporre. E' una passeggiata di 6 km a Vicenza. Sono i sei chilometri che percorro da vent'anni durante ogni stagione, a qualsiasi ora, camminando o correndo, da solo o in compagnia. Da un punto di vista estetico è una favola. E' una novità per cui potrebbe essere un successo come no. E' a due passi da casa ed è un tipo di turismo che amo fare.
E' uno stato d'animo che voglio condividere. Ne ho bisogno, la settimana scorsa è stata difficile e sopra la mia testa e dentro il mio cuore le nubi erano scure.
Lo sono ancora, ovvero non è cambiata di molto la situazione però ora mi nutro di una nuova illusione.

Dopo mesi ho risentito una persona che mi mette gioia. E' sempre e solo di calore umano che o bisogno. In fondo tutto il resto è passeggero.

curriculum vitae

E' la solita merda. Decine e decine di cv inviati, alcuni a realtà a cui effettivamente potrebbe interessare il mio profilo e nessuna risposta.
E' insopportabile, chiedete senza dare. Nemmeno un grazie, nemmeno un cenno. Vi è tutto dovuto e tutto vi appartiene.
In Italia esiste la servitù, anche le nuove leggi l'approvano e la stimolano. La ricchezza si basa sullo sfruttamento degli altri e meno si da più potere si pretende.
Talvolta sembra esser tornati indietro all'ottocento quando i diritti erano determinati solo da quanto si possedeva.
Ingozzatevi stronzi!